Il Lodo Alfano e il Referendum

5 ago 2008

Comunicato Stampa

Ferrara, 5/8/2008 - Il coordinamento nazionale di Per il Bene Comune, confermando la necessità di impegnarsi contro il lodo Alfano, ritiene che vada evitata la presentazione di due o più referendum abrogativi, negativi per il risultato finale e per l'immagine che si darebbe al paese; a tal fine, il PBC si rende disponibile a confluire nel comitato organizzatore promosso dall'Italia dei Valori, invitando gli altri movimenti e partiti sin qui contattati ad assumere il medesimo atteggiamento, e pregando Antonio Di Pietro di voler promuovere un coordinamento di partiti e movimenti disponibili ad impegnarsi in modo unitario.

Per il Bene Comune

Pubblicato da Faber alle 18:45  
12 commenti
Anonimo ha detto...

Credo che questa sia la giusta maniera di porsi di fronte al referendum proposto dall'Italia Dei Valori.
Spero che Di Pietro accetti con soddisfazione questa confluenza che naturalmente io condivido e che credo vada nel verso giusto e per il bene comune di tutti noi che vorremmo abolito il lodo Alfano.
Avrei sperato che anche il PD si unisse, ma credo di capire che gli attuali dirigenti di quel partito stiano facendo di tutto per ridursi ai minimi termini e per perdere buona parte del loro elettorato.
Chi sarà causa del suo mal, piangerà se stesso.
Fabbri A.

7 agosto 2008 06:52  
Anonimo ha detto...

Sebbene l'adesione abbia suscitato qualche interrogativo, legato alla strategia globale di IDV, a mio giudizio la scelta possibile sul referendum da proporre era solo questa, in futuro, come gia' Monia ha scritto, ci sara' la possibilita' per gli iscritti, del voto on-line, di per dirimere eventuali problematiche analoghe.
Grazie, io condivido il passaggio , compreso quello del portale-blog ecc che puo' servire a contenere delle derive contenutistiche, di cui invece si potra' discutere su altri meetup, pBC e' un movimento politico, e anche se e' un rinnovamento proposta culturale, ma a 360°, ci sono i tempi e luoghi da rispettare, e qs vale anche per me, che spesso mi accaloro e scrivo troppo. Rosa Ridolfi

9 agosto 2008 11:45  
Gianluca Pistore ha detto...

attenti alle strumentalizzazioni. il nostro obiettivo è il bene comune, quello di Di Pietro? (spero lo stesso)

10 agosto 2008 16:57  
Sergio Mazzanti ha detto...

Personalmente sono molto scettico sulla possibilità di una vera confluenza con Di Pietro, la cui buona fede desta molti dubbi (non parlo dei simpatizzanti, per lo più brava gente).
Su singoli argomenti concreti credo sia però necessario non disperdere le energie, come in questo caso. Le soluzioni alternative sarebbero: 1) rinunciare al referendum sul lodo Alfano (che sarebbe un peccato); 2) presentare un referendum a parte (che sarebbe un suicidio politico).
Facendo grande attenzione alle strumentalizzazioni (come scrive giustamente Gianluca) sono dunque d'accordo con la scelta presa dal coordinamento

11 agosto 2008 10:47  
Fab ha detto...

Ottima iniziativa, spero vorrete pubblicare una sezione sul sito con informazioni su come partecipare o collaborare. Grazie per il vostro impegno

13 agosto 2008 09:33  
ninnillomio@libero.it ha detto...

è chiaro che non discuto assolutamente la "giustezza" del referendum nè tantomento mi interessa la sua paternità. ho sempre affermato che se una iniziativa è giusta per me non ha colore. mi piacerebbe solo che un giorno pbc potesse avere la forza per poter promuovere referendum più "immediati", come per esempio l'abolizione della legge 30, la messa al bando degli inceneritori, l'abolizione della legge sulle intercettazioni, l'obbligatorietà per legge di costruire impianti fotovoltaici in tutti gli edifici pubblici ed altre banalità del genere.

14 agosto 2008 10:55  
Gianluca Pistore ha detto...

"l'abolizione della legge 30, la messa al bando degli inceneritori, l'abolizione della legge sulle intercettazioni, l'obbligatorietà per legge di costruire impianti fotovoltaici in tutti gli edifici pubblici"

banalità????

14 agosto 2008 12:03  
ninnillomio@libero.it ha detto...

gianluca...ero chiaramente ironica...o no?

20 agosto 2008 15:32  
Gianluca Pistore ha detto...

già, quel giorno ero più acido di una zitella, mi servirebbe una vacanza ed una bella ragazza! A presto.

24 agosto 2008 21:25  
Anonimo ha detto...

Per vincere bisogna essere la maggioranza, per creare una maggioranza ci vuole aggregazione.
Se questa è la strada giusta bisogna percorrerla fino in fondo.
Condivodo la scelta della dirigenza del PBC,uniti si vince.
Napoli

25 agosto 2008 10:22  
Anonimo ha detto...

mi associo a Pistore, Sergio e minnilomio

non vorrei che le forze di PBC diventassero l'ufficio manovalanza di Dipietro che ha già il suo staff pagato.

Una cosa è firmare per richiedere un referendum contro il lodo Alfano e va benissimo, altra cosa è essere coivolgi in una direzione congiunta.

Inoltre vorrei aspettare anche gli esiti delle raccolte firme per i referendum proposti da Beppe Grillo, non possiamo dissipare energie unicamente su un tema che può benissimo essere parte di un programma PBC che è ben più vasto e che deve essere fatto conoscere, anche tramite elezioni comunali, provinciali e quant'altro.

Sarebbe curioso avere più informazioni su come sia nata questa decisione

26 agosto 2008 17:18  
Anonimo ha detto...

Lettera Zanotelli sull'acqua.

Il toro va preso per le corna
ripeto
il toro va preso per le corna

28 agosto 2008 22:19  

Posta un commento