Rieccoci!

05 set 2008

E' passato un po' di tempo...ma non ci siamo fermati, anzi!
Settembre sarà un mese con tante novità: partiranno presto alcune campagne tematiche, lavoreremo per le elezioni amministrative e per le europee della prossima primavera e per le regionali in Abruzzo.
Avremo nuovi strumenti: un portale e alcuni appuntamenti fissi (una rubrica video e contatti in diretta con i componenti del coordinamento nazionale). Tutto il materiale ufficiale PBC avrà il logo aggiornato e ogni blog, ogni link ufficiale dovrà essere concordato con lo staff internet di PBC.

Perchè usare regole severe per l'uso del logo e del nome? Perchè PBC è un soggetto registrato ufficialmente, con un proprio statuto, un proprio impianto politico (vd. programma politiche 2008), un proprio manifesto etico (vincolante). PBC è diverso dai partiti e non vorremmo trovare pubblicazioni o materiali con contenuti o prese di posizione che con PBC non c'entrano nulla. Dobbiamo lavorare, allargarci, crescere, impegnarci nella difesa dell'ambiente, dell'economia, del lavoro, dei diritti... C'è tanto da fare e chi vuole lavorare "Per il bene comune" non può permettersi di perdere tempo con "zavorre" caratteristiche appunto dei partiti.

Allo stesso modo, invito tutti coloro che hanno voglia di impegnarsi con PBC a lasciar stare i vari "disturbatori" che lavorano a pieno ritmo via email e nel meetup (in futuro, immagino saranno attivi anche nel nuovo forum). Il loro scopo è proprio quello di far partire polemiche, di attirare attenzione per creare delle spaccature. Alcuni lo fanno per una sorta di "inclinazione personale" (rarissimamente), molti lo fanno perchè appartenenti proprio a partiti (IDV, PRC, PdCI, Verdi...quelli che ho virtualmente "incontrato" più spesso) che non vedono di buon occhio una vera lista civica, operante per la partecipazione e per la democrazia, e che fanno proprio motivo di orgoglio quello di essere riusciti a danneggiarci.

Facciamoci guidare dunque da Virgilio: "Non ti curar di loro , ma guarda e passa"; per uscire dall'inferno in cui si trova queso paese servono buona volontà, coraggio e voglia di fare. Parole se ne sono sprecate troppe e quindi ora anche io saluto tutti i lettori e mi metto al lavoro per il bene comune.

Monia

Pubblicato da Monia alle 10:01  
0 commenti

Posta un commento