La Democrazia dello Sbarramento

19 set 2008



Comunicato Stampa

“La motivazione di fondo che spinge la riforma della legge elettorale per le elezioni europee è legata alla difesa del ruolo egemone che hanno i gandi poteri finanziari nel nostro Paese”: lo ha affermato Fernando Rossi, esponente della Lista Civica Nazionale “Per il Bene Comune”, presente questa mattina al sit in di protesta che si è tenuto in piazza Montecitorio.“Oggi per arrivare a raggiungere una certa cifra elettorale bisogna essere inseriti nel “sistema”, avere visibilità sui mezzi di informazione, e disporre di ingenti mezzi finanziari. Chi non ha questi requisiti non potrà mai nemmeno avvicinare uno sbarramento al 4-5%”.“Non si fa altro che alzare questa soglia – conclude Rossi- perchè l’obiettivo è quello di chiudere la porta e tagliare fuori tutte le possibili alternarive. Noi, ovviamente, ci opponiamo a questa meccanismo perchè da sempre poniamo al centro della nostra azione politica l’esigenza di far partecipare i cittadini e vogliamo una democrazia che sia veramente rappresentativa, ipotesi queste raggiungibili solo con il voto di preferenza”.

Ufficio Stampa PBC

1 commenti
puzzailsignorvincenzo ha detto...

Lo sbarramento al 4%, per un parlamento che non richiede governabilità, è una vergogna per la nostra democrazia, specie perchè la legge è stata fatta a quattro mesi dalle elezioni. Vincenzo Puzza.

5 febbraio 2009 21:56  

Posta un commento